Quando il primo bambino sorrise…

Quando il primo bambino sorrise per la prima volta, il suo riso si spezzò in mille frantumi che si sparsero saltellando da tutte le parti… e quella fu l’origine delle fate!

James Barrie, dal libro “Le avventure di Peter Pan”

Un sorriso

Un sorriso non costa niente e produce molto, arricchisce chi lo riceve senza impoverire chi lo da. Dura un solo istante, ma talvolta il suo ricordo è eterno. Nessuno è così ricco da poter farne a meno, nessuno è abbastanza povero da non meritarlo. Crea la felicità in casa, è il segno tangibile dell’amicizia, un sorriso da riposo a chi è stanco, rende coraggio ai più scoraggiati, non può essere comprato, ne prestato, ne rubato, perché è qualcosa di valore solo nel momento in cui viene dato. E se qualche volta incontrate qualcuno che non sa più sorridere, siate generoso,dategli il vostro, perché nessuno ha mai bisogno di un sorriso quanto colui che non può regalarne ad altri.

                                                                                                                           Gino Mazzella

sms per il sorriso dei bambini

Un sms per donare un sorriso, un momento di gioco e di allegria ai bambini ricoverati in ospedale, in tutta Italia. Fondazione Theodora, con il progetto “Per il sorriso dei bambini in ospedale. Dieci Dottor Sogni per dieci ospedali italiani”, inserirà nei reparti pediatrici e in particolare in quelli di oncologia di 10 ospedali, 10 nuovi Dottor Sogni, artisti professionalmente formati dall’associazione al lavoro in ambito ospedaliero pediatrico. Dal 20 febbraio al 10 marzo sarà possibile sostenere il progetto inviando un sms al numero 45592 da tutti i cellulari per donare un euro o chiamando lo stesso numero da rete fissa Telecom Italia per donare due euro, regalando così un sorriso in più a un piccolo paziente.