• ❤ Sarah ❤

  • “Dite: E’ faticoso frequentare i bambini. Avete ragione. Poi aggiungete: perché bisogna mettersi al loro livello, abbassarsi, inclinarsi, curvarsi, farsi piccoli. Ora avete torto. Non è questo che più stanca. E’ piuttosto il fatto di essere obbligati a innalzarsi fino all’altezza dei loro sentimenti. Tirarsi, allungarsi, alzarsi sulla punta dei piedi. Per non ferirli”. Janusz Korczack
  • Articoli Recenti

  • Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato a discrezione delle autrici e comunque non sistematicamente. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Molte immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi che si provvederà alla loro pronta rimozione. Grazie
  • Tag

  • Categorie

  • Post più letti

  • Commenti recenti

    Sara con l'acca su Mobile bar in vendita
    Carlo su Mobile bar in vendita
    matteo su Mobile bar in vendita
  • «Limitarsi a vivere non è abbastanza. C’è bisogno anche del sole, della libertà e di un piccolo fiore.» (Hans Christian Andersen)
  • L'uomo ha bisogno delle favole. Il fascino dei racconti fantastici che lo seduce in millenni, ha il potere di riportarlo alla normalità.... camminando a braccetto con Cenerentola e la Bella addormentata nel bosco, può ritrovare l'identità' perduta e capire meglio la realtà della vita" R. Battaglia
  • Senza la fantasia, senza la capacità di sognare, senza la poesia, siamo solo degli uomini. Con la fantasia e la poesia possiamo invece volare o perlomeno sollevarci da terra quel tanto che basta per sentirci qualcosa di più.

  • Noi non vediamo il mondo come è, vediamo il mondo come noi siamo. Talmud ebraico
  • Ognuno ha il mondo che si merita. Io forse ho capito che il mio è questo qua. Ha di strano che è normale. A. Baricco
  • I bambini hanno bisogno di raccontare favole quando qualcosa risulta troppo difficile da accettare. Francoise Dolto

  • Annunci

Pollina

Pollina (Puaddrina in siciliano) è un comune di 3.122 abitanti in provincia di Palermo. Fa parte del Parco delle Madonie. Il comune di Pollina comprende anche la frazione di Finale.Solo luogo in tutto il mondo mediterraneo, per una singolare miscela di fattori culturali ed ambientali, a Pollina si è conservata la conoscenza e la tecnica per produrre ancora la manna. Nei boschi del territorio pollinese, divenuti una sorta di “museo a cielo aperto”, si ottiene questo prodotto unico intaccando con un particolare coltello il tronco del frassino in estate. Il liquido che sgorga dalle incisioni si condensa seccandosi all’aria estiva, si raccoglie e viene usato in composti medicinali, esattamente come duemila anni fa quando i medici greci e romani lo chiamavano “miele di rugiada” o “miele di frassino”. Gli arabi invece ritenevano possedesse proprietà spirituali e fosse benedetto perché citato dal Corano.

Annunci

oasi wwf

Tre domeniche di apertura speciale il 9, il 16 e il 23 maggio, per un vero e propria “Festa delle Oasi”. L’evento clou sarà il 16, con la tradizionale Giornata delle Oasi. Con la FESTA DELLE OASI, nell’Anno della Biodiversità il WWF dedica un intero mese alle Oasi e quindi alla natura d’Italia. Sono previste moltissime attività per grandi e piccoli: si esploreranno boschi, fiumi e radure, si costruiranno nidi, si fotograferanno fiori e farfalle, si libereranno rapaci e tartarughe marine curati nei Centri di recupero. E poi spettacoli, concerti di musiche tradizionali, mostre, pic-nic…

Per maggiori informazioni visita il sito: http://www.wwf.it

Prendi la bombola e spazza

 

XI edizione di PRENDI LA BOMBOLA E SPAZZA.
25 aprile 2010 a Mondello, presso il porticciolo. Patrocinio dell’Area Marina Protetta di Capogallo e Isola delle Femmine, ARS, Mondello Immobiliare Italo Belga, ISDA International Scuba Diving Academy.

 

PIANIFICATE L’IMMERSIONE 

  • Immergetevi sempre con un compagno. Controllate in anticipo la vostra attrezzatura e concordate i segnali da utilizzare sott’acqua. 
  • Assicuratevi che le condizioni metereologiche e dell’acqua siano tali da rendere l’immersione sicura per i sommozzatori e le creature marine. 

PREPARAZIONE 

Oltre alla normale attrezzatura, i subacquei necessitano di: 

  • Sacche a reticella. 
  • Guanti per proteggersi da rifiuti e oggetti appuntiti. 
  • Cesoie o forbici per tagliare le lenze e le lattine. 

REGOLE PER L’IMMERSIONE 

  • Lavorate lentamente e meticolosamente. 
  • Mantenetevi con la testa in basso e le pinne in alto per evitare di toccare il fondale. 
  • Controllate l’assetto durante l’immersione poichè i rifiuti raccolti aumentano il vostro peso. 
  • Controllate che la vostra attrezzatura sia ben fissata e tenete la sacca in modo che nulla venga trascinato o rimanga impigliato. 
  • Fate in modo che ci sia un sommozzatore che raccoglie i rifiuti mentre un altro tiene aperta la sacca. 
  • Mettete pezzi di vetro, aghi e ami dentro altri rifiuti per evitare di ferirvi. 
  • Non tentate di rimuovere oggetti che non potete sollevare con facilità, come pneumatici e batterie d’auto. 

OGGETTI DA RIMUOVERE 

  • Oggetti di plastica, specialmente sacchetti.
  • Oggetti di stoffa e sacchi per il riso. 
  • Lenza, reti da pesca, e nasse o trappole rotte. 
  • Pile, bottiglie vuote e lattine. 
  • Mozziconi di sigaretta e tappi di bottiglia.

Cara Francesca,

Cari lettori, come annunciato qualche giorno fa La mia Tata si è presa un po’ di tempo per rispondere alle vostre mail, ecco allora un articolo dedicato a chi come Francesca mi chiede se la Sicilia sia un luogo ideale per una vacanza. Cara Francesca per risponderti facciamo nostre delle parole di Gaetano Basile, giornalista free lance che della Sicilia si può considerare un portavoce:

Siamo tutti quanti Ulissidi della domenica. Tutti alla ricerca di colonne d’Ercole con esodi biblici e migrazioni barbariche, sovente delusi da cattedrali e castelli, spiagge e foreste, cibi genuini e artigianato verace, feste popolari sincere e vino inenarrabili. Promesse non mantenute di godimenti estetici e gastronomici. E allora andiamo a goderci Nebrodi e Madonie, Erei e Peloritani, Iblei e naturalmente l’Etna: tutto intorno un paesaggio ondulato che si stempera nel mare e nel cielo. Si perchè qui il giallo delle messi si fonde con il verde delle vigne e sfuma nell’azzurro. Masserie, bagli, ville barocche o liberty si celano tra le “chiuse” di antichi oliveti e “giardini” mediorientali di agrumi. Qui resiste l’ospitalità della tradizione classica. Un valore che i siciliani continuano ad onorare insieme ai sapori di una cucina che affonda le radici nel mondo agropastorale dei sicelioti, igreci di sicilia. Davanti ad un bicchiere di vino riscoprirete la magia della parola mimata, di antichi fatti e complesse genealogie, illustrate da una gestualità spontanea e affabulante. Le stesse storie narrate a coloro che vi hanno preceduto negli ultimi tre millenni. Ai forestieri i siciliani sono abituati ma vi faranno sentire come se foste i primi ad arrivare, i privilegiati a godere della loro tavola, della loro amicizia. E di colpo non avvertirete lo scorrere del tempo. Perché “là dove gli Dei vivevano aggirandosi come uomini, non vi possono essere giornate banali”… Parola di Frances Elliot. Ospitalità, relax e buona tavola sono un invito discreto a conoscere il territorio. Riserve e oasi protette alla scoperta di colori, profumi e mille emozioni. Per il gusto dell’avventura o del sogno se preferite. (Invito al Viaggio di Gaetano Basile)

Un cartone animato dedicato a Falcone e Borsellino

Due bambini che nella Palermo degli anni Cinquanta lottano contro un mago malvagio che trasforma gli uomini in burattini per poterli manovrare come un ‘puparo’: é questa la metafora usata in ‘Giovanni e Paolo e il mistero dei pupi’, un film di animazione dedicato a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, i due giudici siciliani impegnati nella lotta alla mafia e uccisi in negli attentati del 23 maggio e 19 luglio 1992. Una storia di fantasia che ha l’obiettivo di insegnare e ricordare ai bambini i valori di dignità e coraggio che i due magistrati hanno testimoniato nella loro vita. Il cartone animato di 26 minuti, che andrà in onda su Raitre prima dell’estate, è stato presentato al Miptv di Cannes, la principale fiera mondiale dei prodotti audiovideo. E’ coprodotto da Rai Fiction e Larcadarte (con lo studio di animazione Musicartoon di Roma) in collaborazione con la Regione Siciliana, ed è distribuito nel mondo da Rai Trade. Tra i doppiatori del cartone animato ci sono Leo Gullotta e Donatella Finocchiaro, mentre Giovanni e Paolo sono doppiati rispettivamente da Barbara Pittotti e Mattia Nissolino. Tra le attività parallele collegate al cartoon e che avranno luogo in Sicilia nel corso del 2010, ci sono anche un concorso a fumetti dedicato alle scuole medie (già bandito nel mese di febbraio) e la realizzazione di un kit sulla legalità che verrà distribuito in 1.500 scuole, per giocare in classe approfondendo temi di attualità e di educazione civica.

San Valentino nei musei

In occasione della festa di San Valentino, giornata tradizionalmentededicata agli innamorati, in tutti i musei, i monumenti e i siti archeologici gestiti dalla Regione siciliana, presentandosi in due si entrera’ pagando un solo biglietto. La Sicilia condivide la scelta del ministero per i Beni e le Attivita’ culturali che, ogni anno, a San Valentino, da’ la possibilita’ alle coppie di visitare musei e monumenti statali pagando un solo biglietto.