Si ricomincia :(

L’estate ormai è finita. Almeno la mia. Da domani si ricomincia il tran tran quotidiano e guardando nella mia preziosissima agenda (per chi è sbadato l’agenda è bene assai prezioso!) le cose da fare non mancano proprio. Eppure, sarà perché mi sono fatta prendere dal riposo assoluto, non ne ho proprio voglia. Ogni anno adoravo il momento di riprendere anche solo per i rituali del primo giorno di rimettere a posto la scrivania, gettare il vecchio preparandosi al nuovo, frenare i ritmi frenetici al gusto di un caffè lungo della macchinetta o informarsi con i colleghi sulla loro estate. Onestamente non ho voglia di niente di tutto ciò. Men che meno ascoltare i colleghi. Non me ne vogliano!! Il mio sarà un rientro energico (ho tempo di fare tutto ciò che avrei dovuto fare fino a marzo entro natale poi mi tocca l’obbligo al riposo forzato della gravidanza) e allo stesso tempo silente. Un rientro in solitaria. Domani vedremo cosa avrò da raccontarvi… Intanto vi mostro una mia creazione estiva in preparazione al lieto evento. Ancora non è pronta ma mi ritengo piuttosto soddisfatta 🙂

IMG_0791.JPG

ricordi del mio matrimonio

Matrimonio Sarah 203

per il mio bimbo

Tra tutte le canzoni dedicate ai propri figli credo che questa si addica più al mio modo di essere. Per te Bimbo mio:

Ma come vorrei avere i tuoi occhi, spalancati sul mondo come carte assorbenti
e le tue risate pulite e piene, quasi senza rimorsi o pentimenti,
ma come vorrei avere da guardare ancora tutto come i libri da sfogliare
e avere ancora tutto, o quasi tutto, da provare…

Culodritto, che vai via sicura, trasformando dal vivo cromosomi corsari
di longobardi, di celti e romani dell’ antica pianura, di montanari,
reginetta dei telecomandi, di gnosi assolute che asserisci e domandi,
di sospetto e di fede nel mondo curioso dei grandi,

anche se non avrai le mie risse terrose di campi, cortile e di strade 
e non saprai che sapore ha il sapore dell’ uva rubato a un filare, 
presto ti accorgerai com’è facile farsi un’ inutile software di scienza 
e vedrai che confuso problema è adoprare la propria esperienza… 
Culodritto, cosa vuoi che ti dica? Solo che costa sempre fatica 
e che il vivere è sempre quello, ma è storia antica, Culodritto… 

dammi ancora la mano, anche se quello di stringerla è solo un pretesto
per sentire quella tua fiducia totale che nessuno mi ha dato o mi ha mai chiesto;
vola, vola tu, dov’ io vorrei volare verso un mondo dove è ancora tutto da fare
e dove è ancora tutto, o quasi tutto…
vola, vola tu, dov’ io vorrei volare verso un mondo dove è ancora tutto da fare 
e dove è ancora tutto, o quasi tutto, da sbagliare…

suspance ;)

Suspance, durata pochi attimi. Poi la dottoressa si è espressa: Indubbiamente…

images

sarà un maschio!