• ❤ Sarah ❤

  • “Dite: E’ faticoso frequentare i bambini. Avete ragione. Poi aggiungete: perché bisogna mettersi al loro livello, abbassarsi, inclinarsi, curvarsi, farsi piccoli. Ora avete torto. Non è questo che più stanca. E’ piuttosto il fatto di essere obbligati a innalzarsi fino all’altezza dei loro sentimenti. Tirarsi, allungarsi, alzarsi sulla punta dei piedi. Per non ferirli”. Janusz Korczack
  • Articoli Recenti

  • Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato a discrezione delle autrici e comunque non sistematicamente. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Molte immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi che si provvederà alla loro pronta rimozione. Grazie
  • Tag

  • Categorie

  • Post più letti

  • Commenti recenti

    matteo su Mobile bar in vendita
    mauri53 su Andando in giro per stori…
    Franco su Mobile bar in vendita
  • «Limitarsi a vivere non è abbastanza. C’è bisogno anche del sole, della libertà e di un piccolo fiore.» (Hans Christian Andersen)
  • L'uomo ha bisogno delle favole. Il fascino dei racconti fantastici che lo seduce in millenni, ha il potere di riportarlo alla normalità.... camminando a braccetto con Cenerentola e la Bella addormentata nel bosco, può ritrovare l'identità' perduta e capire meglio la realtà della vita" R. Battaglia
  • Senza la fantasia, senza la capacità di sognare, senza la poesia, siamo solo degli uomini. Con la fantasia e la poesia possiamo invece volare o perlomeno sollevarci da terra quel tanto che basta per sentirci qualcosa di più.

  • Noi non vediamo il mondo come è, vediamo il mondo come noi siamo. Talmud ebraico
  • Ognuno ha il mondo che si merita. Io forse ho capito che il mio è questo qua. Ha di strano che è normale. A. Baricco
  • I bambini hanno bisogno di raccontare favole quando qualcosa risulta troppo difficile da accettare. Francoise Dolto

Biancaneve e il Cacciatore. Secondo me.

Da quanto tempo non andavo al cinema. E ancor di più da quanto tempo  non andavo all’arena. Eppure ieri, presa di coraggio e di voglia estiva di uscire da casa, dopo una giornata a zonzo tra mazara del vallo e marsala abbiamo avuto la forza anche dell’arena. Tre ore di film. Tre ore che tutto sommato sono passate velocemente se non fosse stato per il casino proveniente dalla piazza. Sì, perchè l’amministrazione comunale (immagino che le autorizzazioni vengano da lì) ha dato il beneplacito ad un gruppo rock di suonare esattamente durante la proiezione del film. Non si poteva chiedere di meglio che non immaginare la dolce Biancaneva tra i sei nani (uno nel film muore, non me ne voglia chi non lo ha ancora visto) accompagnata da rock duro!

Ciance a parte il film è stato fantasy, non adatto ai bambini. Il bimbo di fronte a me alla vista di un troll è voluto andare a rifugiarsi tra le braccia della mamma, io ho soltanto fatto la ceretta alle gambe del mio compagno… ma niente fifa, solo suspance. La matrigna è la bellissima Cherlize Teron che durante il film invecchia e ringiovanisce circa 15 volte ma comunque bella rimane (sarà per la vasca di latte che si fa tutte le sere e qui nessuna novità andava di moda già all’epoca di basic instinct quando la fantastica sharon stone rilasciando un’intervista dichiara che la sua bellezza è dovuta ai litri di latte adoperato per il bagnetto…) Sarò mica cattiva??

Tre ore accompagnate da un fantastico cacciatore che sostiene e risveglia Biancaneve dall’incantesimo della strega. Si perchè in questa Biancaneve è lecita anche la poligamia. C’è Williams, l’amico di infanzia, il presunto principe azzurro, un ottimo arciere, un perfetto combattente che però nonostante il bacio tra le lacrime non riesce a strappare nemmeno un sospiro e poi c’è lui il bello tenebroso. Il cacciatore ex alcolista – incasinato che ruba il cuore di Biancaneve perchè, si sa, le donne rimangono affascinate sempre e solo dagli stronzi. Ma alla fine, per fortuna o non lo so, nessuno sale insieme a lei sul trono. Biancaneve incoronata regina. Il suo compagno? Ai posteri l’ardua sentenza…

Andatelo a vedere in compagnia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: