• ❤ Sarah ❤

  • “Dite: E’ faticoso frequentare i bambini. Avete ragione. Poi aggiungete: perché bisogna mettersi al loro livello, abbassarsi, inclinarsi, curvarsi, farsi piccoli. Ora avete torto. Non è questo che più stanca. E’ piuttosto il fatto di essere obbligati a innalzarsi fino all’altezza dei loro sentimenti. Tirarsi, allungarsi, alzarsi sulla punta dei piedi. Per non ferirli”. Janusz Korczack
  • Articoli Recenti

  • Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato a discrezione delle autrici e comunque non sistematicamente. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Molte immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi che si provvederà alla loro pronta rimozione. Grazie
  • Tag

  • Categorie

  • Post più letti

  • Commenti recenti

    Sara con l'acca su Mobile bar in vendita
    Carlo su Mobile bar in vendita
    matteo su Mobile bar in vendita
  • «Limitarsi a vivere non è abbastanza. C’è bisogno anche del sole, della libertà e di un piccolo fiore.» (Hans Christian Andersen)
  • L'uomo ha bisogno delle favole. Il fascino dei racconti fantastici che lo seduce in millenni, ha il potere di riportarlo alla normalità.... camminando a braccetto con Cenerentola e la Bella addormentata nel bosco, può ritrovare l'identità' perduta e capire meglio la realtà della vita" R. Battaglia
  • Senza la fantasia, senza la capacità di sognare, senza la poesia, siamo solo degli uomini. Con la fantasia e la poesia possiamo invece volare o perlomeno sollevarci da terra quel tanto che basta per sentirci qualcosa di più.

  • Noi non vediamo il mondo come è, vediamo il mondo come noi siamo. Talmud ebraico
  • Ognuno ha il mondo che si merita. Io forse ho capito che il mio è questo qua. Ha di strano che è normale. A. Baricco
  • I bambini hanno bisogno di raccontare favole quando qualcosa risulta troppo difficile da accettare. Francoise Dolto

  • Annunci

quanti mascalzoni?

E quanti mascalzoni hai conosciuto e quante volte hai chiesto aiuto,
ma non ti è servito a niente.
Caterina F. De Gregori

Annunci

bella foto :)

Ogni volta che si rinuncia a qualcosa si rimane legati per sempre all’oggetto della rinuncia. L’unico modo per uscirne è non lasciarsi ingannare. Cercate di capire il vero valore di quella cosa e non avrete bisogno di rinunciarvi: semplicemente vi cadrà dalle mani. A. De Mello

lunedì

Lunedì, ultimamente mi viene di chiacchierare sempre di lunedì. Che strano, non mi è mai piaciuto questo giorno, così lontano dagli attesi fine settimana, così vicino alla domenica per impegnarsi seriamente sul lavoro/studio… eppure ultimamente ho notato come alcune importanti riflessioni le ho annotate sempre di lunedì, sarà un caso? Intanto una nuova avventura mi si presenta, tre soli giorni e tante cose da fare oltre al solito corso di inglese e l’uscita con le amiche settimanale. Ma sono pronta, le mie maniche sono rimboccate già da un bel pò! Questa mattina mi sono data da fare pensando/comunicando/organizzando/chiedendo/chiamando/interpellando.. Oggi pomeriggio sarà dedicato allo studio. Perchè alcune cose per venirti bene devono essere studiate un attimino o forse perchè così facendo metto a posto anche la mia ansia quotidiana, facendomi trovare pronta per qualsiasi possibile domanda/evenienza/incombenza… La ruota sta girando? non lo so e nemmeno lo voglio sapere, basta aspettative di qualsiasi forma colore dimensione esse siano!

 

dopo un pò impari…

dopo un pò impari

la sottile differenza

fra tenere una mano
ed incatenare un’anima.
e impari che l’amore

non é appoggiarsi a qualcuno
e la compagnia non é sicurezza.
e inizi ad imparare

che i baci non sono contratti
ed i doni non sono promesse.
e cominci ad accettare le tue sconfitte

a testa alta e con gli occhi aperti;

con la grazia di un adulto,
non col dolore di un bambino.
e impari a costruire

le tue strade oggi
perché il terreno di domani

é troppo incerto per fare piani.
dopo un pò impari

che il sole scotta

se ne prendi troppo.
perciò pianti il tuo giardino

e decori la tua anima,
invece di aspettare

che qualcuno ti porti fiori.
e impari che puoi davvero sopportare
che sei davvero forte

e che vali davvero.

è una teoria valida?

Premessa maggiore: Io posso controllare i miei pensieri.
Premessa minore: I miei stati d’animo discendono dai miei pensieri
Conclusione: Io posso controllare i miei stati d’animo.