• ❤ Sarah ❤

  • “Dite: E’ faticoso frequentare i bambini. Avete ragione. Poi aggiungete: perché bisogna mettersi al loro livello, abbassarsi, inclinarsi, curvarsi, farsi piccoli. Ora avete torto. Non è questo che più stanca. E’ piuttosto il fatto di essere obbligati a innalzarsi fino all’altezza dei loro sentimenti. Tirarsi, allungarsi, alzarsi sulla punta dei piedi. Per non ferirli”. Janusz Korczack
  • Articoli Recenti

  • Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato a discrezione delle autrici e comunque non sistematicamente. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Molte immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi che si provvederà alla loro pronta rimozione. Grazie
  • Tag

  • Categorie

  • Post più letti

  • Commenti recenti

    Sara con l'acca su Mobile bar in vendita
    Carlo su Mobile bar in vendita
    matteo su Mobile bar in vendita
  • «Limitarsi a vivere non è abbastanza. C’è bisogno anche del sole, della libertà e di un piccolo fiore.» (Hans Christian Andersen)
  • L'uomo ha bisogno delle favole. Il fascino dei racconti fantastici che lo seduce in millenni, ha il potere di riportarlo alla normalità.... camminando a braccetto con Cenerentola e la Bella addormentata nel bosco, può ritrovare l'identità' perduta e capire meglio la realtà della vita" R. Battaglia
  • Senza la fantasia, senza la capacità di sognare, senza la poesia, siamo solo degli uomini. Con la fantasia e la poesia possiamo invece volare o perlomeno sollevarci da terra quel tanto che basta per sentirci qualcosa di più.

  • Noi non vediamo il mondo come è, vediamo il mondo come noi siamo. Talmud ebraico
  • Ognuno ha il mondo che si merita. Io forse ho capito che il mio è questo qua. Ha di strano che è normale. A. Baricco
  • I bambini hanno bisogno di raccontare favole quando qualcosa risulta troppo difficile da accettare. Francoise Dolto

  • Annunci

VI ricordate…

Vi ricordate l’articolo di qualche giorno fa su un festival di musica metal che si sarebbe dovuto tenere ad Alcamo senonchè qualcuno è intervenuto e tutto si è fermato?? Questa la conclusione della storia:

“COMUNICATO UFFICIALE: siamo lieti di annunciarvi
che il festival si farà il 22/23/24 Luglio allo stadio comunale
L.Catella ALCAMO !! firmato OfficineFestival, organizzatore del’evento”

…Allora ogni tanto il lieto fine esiste!

Annunci

continuano ad arrivare mail!

Gentili signori/e, La mia Tata ringrazia di cuore coloro che inviano il proprio curriculum vitae. Inizialmente si era deciso di rispondere ad ognuno di voi, adesso che il tempo stringe (manca solo questa settimana) e i curricula continuano ad arrivare numerosi, ci si trova costretti a rispondere esclusivamente a coloro che o per attestati o per comprovata esperienza (o per entrambe le cose) sono stati ritenuti idonei allo svolgimento delle mansioni richieste. Ci scusiamo pertanto con coloro che gentilmente hanno inviato il proprio curriculum vitae e non riceveranno alcuna nostra comunicazione. Chi, invece, effettuerà il colloquio riceverà, come d’accordo, comunicazione di idoneità (o meno), entro la prima settimana di settembre. Grazie, Lo staff de La mia Tata

Aria aperta

Buon giorno Amici de La mia Tata, anche se oggi è solamente lunedì e di lunedì si sa, non si deve pensar mai al fine settimana perché ancora troppo lontano, noi de La mia Tata facciamo un’eccezione! Sarà l’afa e il caldo che avvolgono la Sicilia ormai da giorni, sarà la voglia di vacanza che aumenta proporzionalmente al diminuire dei giorni che mancano per andarci fatto stà che oggi in internet siamo stati colpiti da questo articolo così ve lo proponiamo:

Bastano 5 minuti al giorno nel verde per accrescere l’autostima. A metà settimana lavorativa, con il cielo blu e il sole finalmente più caldo, il pensiero corre inevitabilmente al fine settimana. Soprattutto ora che in vista c’è un piccolo ponte. Voglia di relax, di dimenticare la scrivania, di concentrarsi un pochino su se stessi, di assaporare un pre-vacanza. Per ritrovare il benessere, niente di meglio di qualche proposta “green”. Uno studio dell’università dell’Essex (Regno Unito) ha appurato che bastano cinque minuti al giorno nel verde, a passeggiare, fare esercizi, darsi al giardinaggio, per migliorare la salute mentale e aumentare l’autostima. Gli scienziati hanno studiato i dati di 1.252 persone, di diverse fasce età. L’aria aperta e l’attività fisica sono un toccasana impareggiabile per la salute del corpo e della mente.


Vorremmo che nel 2010 non succedesse più…

COSENZA – Caso di malasanità in Calabria. Una neonata nata all’ospedale di Rossano è morto mentre stava per essere trasferita in elisoccorso alla neonatologia dell’Annunziata di Cosenza. L’episodio è avvenuto il 13 luglio scorso. La madre della piccola, alla fine del settimo mese di gravidanza, aveva iniziato ad accusare dolori addominali che non sono cessati neanche dopo l’intervento della guardia medica che le aveva praticato un’iniezione antidolorifica. Accompagnata dal marito e dal cognato al pronto soccorso dell’ospedale di Trebisacce, la donna è stata visitata da un medico ma il reparto di ostetricia e ginecologia era chiuso e il personale le ha consigliato di trasferirsi presso il presidio di Rossano, dove è giunta accompagnata dal marito e dal cognato, perché l’ambulanza del 118 era già impegnata per un soccorso. Qui le è stato diagnosticato un distacco della placenta. Per questo motivo i sanitari hanno deciso di intervenire con il parto cesareo. Subito dopo la nascita, la bimba è stata intubata ma le sue condizioni sono subito sembrate gravi. Preparata per il trasferimento all’Annunziata di Cosenza, dove madre e figlia sono arrivate con l’elimedica, per la neonata non c’è stato più nulla da fare. La Commissione ha chiesto al presidente della Regione Calabria con deleghe alla Sanità, Giuseppe Scopelliti, “una relazione volta a far conoscere ogni dato utile a seguito del predetto episodio”, si legge nella lettera inviata dal Presidente Leoluca Orlando . “Da parte della Commissione che presiedo – ha concluso Orlando – non posso che esprimere vicinanza e solidarietà alla mamma della piccola e ai suoi famigliari: ci troviamo, purtroppo, davanti ad un ennesimo triste episodio che ha come protagonista un neonato e che dimostra come in Calabria sia particolarmente delicata e necessaria di attenzione la questione dei punti nascita, daremo il nostro contributo per far luce sulla vicenda”.

19 luglio 1992 – 19 luglio 2010

“Palermo non mi piaceva, per questo ho imparato ad amarla. Perché il vero amore consiste nell’amare ciò che non ci piace per poterlo cambiare”. Paolo Borsellino

Oggi, 19 luglio, ricorre l’anniversario della strage di Via d’Amelio nella quale persero la vita il giudice Paolo Borsellino e gli uomini della scorta: Agostino Catalano, Walter Eddie Cosina, Emanuela Loi, Vincenzo Li muli, Claudio Traina.

A questi eroi il nostro ricordo.