• ❤ Sarah ❤

  • “Dite: E’ faticoso frequentare i bambini. Avete ragione. Poi aggiungete: perché bisogna mettersi al loro livello, abbassarsi, inclinarsi, curvarsi, farsi piccoli. Ora avete torto. Non è questo che più stanca. E’ piuttosto il fatto di essere obbligati a innalzarsi fino all’altezza dei loro sentimenti. Tirarsi, allungarsi, alzarsi sulla punta dei piedi. Per non ferirli”. Janusz Korczack
  • Articoli Recenti

  • Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato a discrezione delle autrici e comunque non sistematicamente. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Molte immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi che si provvederà alla loro pronta rimozione. Grazie
  • Tag

  • Categorie

  • Post più letti

  • Commenti recenti

    Sara con l'acca su Mobile bar in vendita
    Carlo su Mobile bar in vendita
    matteo su Mobile bar in vendita
  • «Limitarsi a vivere non è abbastanza. C’è bisogno anche del sole, della libertà e di un piccolo fiore.» (Hans Christian Andersen)
  • L'uomo ha bisogno delle favole. Il fascino dei racconti fantastici che lo seduce in millenni, ha il potere di riportarlo alla normalità.... camminando a braccetto con Cenerentola e la Bella addormentata nel bosco, può ritrovare l'identità' perduta e capire meglio la realtà della vita" R. Battaglia
  • Senza la fantasia, senza la capacità di sognare, senza la poesia, siamo solo degli uomini. Con la fantasia e la poesia possiamo invece volare o perlomeno sollevarci da terra quel tanto che basta per sentirci qualcosa di più.

  • Noi non vediamo il mondo come è, vediamo il mondo come noi siamo. Talmud ebraico
  • Ognuno ha il mondo che si merita. Io forse ho capito che il mio è questo qua. Ha di strano che è normale. A. Baricco
  • I bambini hanno bisogno di raccontare favole quando qualcosa risulta troppo difficile da accettare. Francoise Dolto

  • Annunci

Buon fine settimana!

Buon fine settimana a tutti, amici de La mia Tata, buon riposo e buon relax, buono shopping se approfitterete dei saldi o buon sole se preferirete stare a mare… A LUNEDì! Sarah – La mia Tata

Tutti abbiamo i nostri sogni…l’unica differenza è che alcuni lottano, e non rinunciano a realizzare il proprio destino, a costo di affrontare qualunque rischio, mentre gli altri si limitano a ignorarli, timorosi di perdere quel poco che hanno. E così non potranno mai riconoscere il vero scopo della vita (Sergio Bambarèn)

Annunci

A chi fosse interessato La mia Tata consiglia:

articolo 21

Art. 21 Tutti hanno il diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto ed ogni altro mezzo di diffusione (…)

…Liberi si è se ci si può esprimere, se si può esternare, esprimere agli altri ciò che si pensa: ciò che si pensa di Dio, della vita, del futuro, del passato, di chi ci governa, di come siamo governati, di come vorremmo essere governati. Ciò che pensiamo, se siamo liberi, possiamo anche scriverlo: nelle lettere, nei giornali, nei libri, nei manifesti, nei ciclostilati, nei volantini, persino (se il muro è nostro) sui muri. Ciò che pensiamo, se siamo liberi, possiamo anche ripeterlo alla radio, alla televisione, per telefono, per telegrafo, per telescrivente, per telefax, con la fotografia, con la pittura, la musica, il disegno. (Appunti di una lezione di educazione civica, scuola Garibaldi, anno 1998)

Annullato ad Alcamo il SikelianHell Metalfest

Nella pia Italia tanto timorata di dio, succede che per decenni bambini vengano stuprati ed abusati da preti di tutti i livelli, che esponenti della Chiesa siano invischiati in tutte le vicende di malaffare, e sinanche che vengano trovati cadaveri nelle soffitte delle parrocchie.
E succede anche che la Chiesa si adoperi con tutte le sue forze per tenere il male lontane dalle sue pecorelle, facendo annullare un concerto di musica metallara organizzato per la prima in quel di Alcamo in Sicilia: il SikelianHell Metalfest, programmato dal 22 al 27 luglio. La vicenda ha del grottesco e, come per ennemila altre cose di questo sventurato paese, ci sarebbe da ridere se non ci fosse da piangere.
Ecco, succede che il vescovo di Trapani ed i pii parroci del ridente paesello siculo, abbiano iniziato a sbraitare contro la perversione di tali manifestazioni ed abbiano ottenuto, dapprima di eliminare l’esibizione del gruppo dei Necrodeath (band genovese di spicco nel panorama trash metal) e poi la cancellazione dell’intera saga metallara.
La minaccia da parte dei preti di organizzare una “veglia di preghiera” davanti allo stadio dove si sarebbe dovuta tenere il festival è stata sufficiente a far rinnegare al pavido sindaco alcamese l’autorizzazione già accordata agli organizzatori, adducendo problemi di ordine pubblico. Cosicchè, anzichè vietare una manifestazione medievale ad un gruppo di prevaricatori intolleranti, nega una autorizzazione regolarmente accordata.
No, non pensiate che sia la solita nostra filippica contro amministratori del cialtro-destra; l’amministrazione di Alcamo è una delle poche amministrazioni di centro-sinistra della Sicilia, a dimostrazione che il tartufismo si annida a destra come a sinistra.
E non è neanche che siamo dei grandi estimatori dell’heavy metal, genere che troviamo piuttosto noioso. Ma ci indigna che 4 autoproclamatasi difensori della morale pubblica debbano sindacare quali generi musicali siano degni o meno di poter celebrare i loro riti e le loro manifestazioni.(articolo tratto da chartitalia.blogspot.it e che noi de La mia Tata approviamo pienamente)