• ❤ Sarah ❤

  • “Dite: E’ faticoso frequentare i bambini. Avete ragione. Poi aggiungete: perché bisogna mettersi al loro livello, abbassarsi, inclinarsi, curvarsi, farsi piccoli. Ora avete torto. Non è questo che più stanca. E’ piuttosto il fatto di essere obbligati a innalzarsi fino all’altezza dei loro sentimenti. Tirarsi, allungarsi, alzarsi sulla punta dei piedi. Per non ferirli”. Janusz Korczack
  • Articoli Recenti

  • Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato a discrezione delle autrici e comunque non sistematicamente. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Molte immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi che si provvederà alla loro pronta rimozione. Grazie
  • Tag

  • Categorie

  • Post più letti

  • Commenti recenti

    matteo su Mobile bar in vendita
    mauri53 su Andando in giro per stori…
    Franco su Mobile bar in vendita
  • «Limitarsi a vivere non è abbastanza. C’è bisogno anche del sole, della libertà e di un piccolo fiore.» (Hans Christian Andersen)
  • L'uomo ha bisogno delle favole. Il fascino dei racconti fantastici che lo seduce in millenni, ha il potere di riportarlo alla normalità.... camminando a braccetto con Cenerentola e la Bella addormentata nel bosco, può ritrovare l'identità' perduta e capire meglio la realtà della vita" R. Battaglia
  • Senza la fantasia, senza la capacità di sognare, senza la poesia, siamo solo degli uomini. Con la fantasia e la poesia possiamo invece volare o perlomeno sollevarci da terra quel tanto che basta per sentirci qualcosa di più.

  • Noi non vediamo il mondo come è, vediamo il mondo come noi siamo. Talmud ebraico
  • Ognuno ha il mondo che si merita. Io forse ho capito che il mio è questo qua. Ha di strano che è normale. A. Baricco
  • I bambini hanno bisogno di raccontare favole quando qualcosa risulta troppo difficile da accettare. Francoise Dolto

ci vediamo a settembre!

Annunci

Buone Vacanze!

Dimenticavo…

Dimenticavo… ovviamente non solo il blog sarà chiuso, anche lo studio riaprirà a Settembre… e possibilmente anche il cellulare sarebbe gentile non farlo squillare più di tanto, soprattutto nelle ore notturne (dopo le 22). La mia mail, in compenso sarà sempre attiva per qualsiasi informazione, dubbio o perplessità: sarahvesco@libero.it

GRAZIE e BUONE VACANZE a TUTTI!!

Finalmente ci siamo!!

Nuovamente buongiorno Cari amici de La mia Tata! Oggi sarà l’ultimo giorno di aggiornamento del blog prima delle tanto attese vacanze. Solo qualche raccomandazione: 1) NON preoccupatevi, TORNERO’ a Settembre con un carico di nuovi articoli, notizie, seminari, appuntamenti, tutti relativi al mondo dell’infanzia e dell’età adulta, 2) COMPORTATEVI BENE, questa raccomandazione me la faceva (e fa tutt’ora) la mia mamma ogni qual volta mi appresto a far qualcosa lontano da lei quindi ci sta tutta, 3) DIVERTITEVI, questo sarebbe il minimo, siete in vacanza, il divertimento o quanto meno “il rilassamento” deve essere assicurato, 4) PRENDETE NOTA DI CIO’ CHE DI BELLO VI ACCADE anche semplicemente attraverso una fotografia e poi venitelo a raccontare a La mia Tata…

baci BACI e BUONE VACANZE!

Hopper City Sunlight

Buongiorno! L’immagine qua sopra è la cartolina di un famoso quadro di E. Hopper (citysunlight) che “mi è toccata” per l’esercizio di scrittura creativa, vi ricordate? Ve ne avevo parlato qualche tempo fa… Insomma attraverso la cartolina, ciò che suggerisce l’immagine, c’era il compito di scrivere una storia. L’idea è carina ma per chi è abituato (e soprattutto vuole cimentarsi) nella scrittura di favole non è proprio una bella immagine, almeno a me ha trasmesso sofferenza, solitudine… A voiA?

le vacanze…

E’ proprio vero, avevo detto che le vacanze sarebbero iniziate ad Agosto e lo confermo… Ma quanto si fa attendere Agosto quest’anno? Sembra che il tempo passi lentissimamente! …e le cose da sbrigare prima delle adorate vacanze invece di diminuire sembrano aumentare: preparare mail, completare il database, incontrare consulenti vari, stilare il calendario eventi e (soprattutto) avere conferma da chi dovrà presiedere gli eventi stessi, completare il corso di scrittura ceativa, preparare tutto il materiale affinché il rientro non sia tanto traumatico ma assolutamente gestibile senza nessun attacco di panico improvviso… Insomma se vi foste posti la domanda del perchè gli articoli del blog recentemente sono “più ridotti e striminziti” penso di avervi appena scritto la risposta. La cosa bella è che aspetto le adorate vacanze e non ho la più pallida idea di quel che farò nei giorni di vacanza! Alcuni amici, diciamo la maggior parte, sanno dove andare e hanno prenotato almeno un mese fa, qualcuno per spendere poco mi parlava già di prenotare per Capodanno… Comunque, non dubitatene, qualsiasi sarà la meta, qualsiasi sarà la compagnia, vi racconterò tutto… e se sono “ispirata” anche attraverso una favola! Buona cena, A domani, Sarah

attendere prego!