• ❤ Sarah ❤

  • “Dite: E’ faticoso frequentare i bambini. Avete ragione. Poi aggiungete: perché bisogna mettersi al loro livello, abbassarsi, inclinarsi, curvarsi, farsi piccoli. Ora avete torto. Non è questo che più stanca. E’ piuttosto il fatto di essere obbligati a innalzarsi fino all’altezza dei loro sentimenti. Tirarsi, allungarsi, alzarsi sulla punta dei piedi. Per non ferirli”. Janusz Korczack
  • Articoli recenti

  • Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato a discrezione delle autrici e comunque non sistematicamente. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Molte immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi che si provvederà alla loro pronta rimozione. Grazie
  • Tag

  • Categorie

  • Post più letti

  • Commenti recenti

    Sara con l'acca su Mobile bar in vendita
    Carlo su Mobile bar in vendita
    matteo su Mobile bar in vendita
  • «Limitarsi a vivere non è abbastanza. C’è bisogno anche del sole, della libertà e di un piccolo fiore.» (Hans Christian Andersen)
  • L'uomo ha bisogno delle favole. Il fascino dei racconti fantastici che lo seduce in millenni, ha il potere di riportarlo alla normalità.... camminando a braccetto con Cenerentola e la Bella addormentata nel bosco, può ritrovare l'identità' perduta e capire meglio la realtà della vita" R. Battaglia
  • Senza la fantasia, senza la capacità di sognare, senza la poesia, siamo solo degli uomini. Con la fantasia e la poesia possiamo invece volare o perlomeno sollevarci da terra quel tanto che basta per sentirci qualcosa di più.

  • Noi non vediamo il mondo come è, vediamo il mondo come noi siamo. Talmud ebraico
  • Ognuno ha il mondo che si merita. Io forse ho capito che il mio è questo qua. Ha di strano che è normale. A. Baricco
  • I bambini hanno bisogno di raccontare favole quando qualcosa risulta troppo difficile da accettare. Francoise Dolto

7 giugno 2010

SsSs! Silenzio… A quest’ora i bimbi fanno il riposino… Chissà quando anche noi faremo un riposino nel pomeriggio! C’è chi aspetta il fabbro e i suoi ultimi lavori, chi aggiorna il blog e disegna prodotti di marketing, chi compra il lampadario e chi si mette d’accordo per la consegna mercoledì alle quattro: ma siamo sempre noi! Noi a fare tutto questo, a proposito domani pulizie profonde. ci volete dare una mano?!? Buon pomeriggio, La mia Tata

Papà mi insegni a parlare?

Mamme d’ora in poi possiamo prenderci una pausa in più dai nostri figli senza sensi di colpa. Studiando il linguaggio di 92 famiglie durante il loro tempo libero, un team di ricercatori del North Carolina ha scoperto che il bambino è influenzato maggiormente dal linguaggio del padre che da quello della madre. La varietà di vocabolario degli uomini soprattutto durante i primi due anni di vita del bambino sembra essere una variabile determinante per la completezza del lessico del figlio una volta cresciuto. Nonostante il padre parli meno con il bambino rispetto alla madre, riesce comunque a migliorarne il linguaggio. Non è l’abbondanza quindi che premia ma la qualità del dialogo. E’ il ruolo del nuovo padre quello che viene sottolineato da questo studio, un ruolo non secondario o subordinato a quello materno ma complementare in quanto qualitativamente diverso. Prima ancora di percepire visivamente la figura paterna, il bambino “sente” la sua presenza attraverso il contatto fisico, gli odori e le emozioni e stabilisce con lui una relazione significativa. La percezione di due modalità relazionali ed emotive diverse quali quella maschile e quella femminile, consente al bambino di differenziare ed integrare la propria immagine e quindi separarsi dalla madre per confrontarsi con realtà psichiche estranee o diverse. La figura del padre è indispensabile per staccare il bambino dal legame simbiotico che ha con la madre e aprirlo verso il mondo.

museo della ceramica

E’ stato inaugurato oggi a Burgio, in provincia di Agrigento, il museo della Ceramica. Il museo non solo consentirà di avere un luogo della memoria dell’artigianato locale artistico ma porterà ulteriore ricchezza e occasione di sviluppo economico per l’intera area facendo da traino per importanti flussi turistici.

Caldo caldo caldo

Ma che caldo fa? caldissimissimissimo!

Notizia dell’ultima ora: Prima ondata di calore in arrivo sull’ Italia. A sudare di piu’ sara’ il Sud con temperature che potranno arrivare a sfiorare anche i 38 gradi. Lo avete preso il costumino?