• ❤ Sarah ❤

  • “Dite: E’ faticoso frequentare i bambini. Avete ragione. Poi aggiungete: perché bisogna mettersi al loro livello, abbassarsi, inclinarsi, curvarsi, farsi piccoli. Ora avete torto. Non è questo che più stanca. E’ piuttosto il fatto di essere obbligati a innalzarsi fino all’altezza dei loro sentimenti. Tirarsi, allungarsi, alzarsi sulla punta dei piedi. Per non ferirli”. Janusz Korczack
  • Articoli Recenti

  • Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato a discrezione delle autrici e comunque non sistematicamente. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Molte immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi che si provvederà alla loro pronta rimozione. Grazie
  • Tag

  • Categorie

  • Post più letti

  • Commenti recenti

    Sara con l'acca su Mobile bar in vendita
    Carlo su Mobile bar in vendita
    matteo su Mobile bar in vendita
  • «Limitarsi a vivere non è abbastanza. C’è bisogno anche del sole, della libertà e di un piccolo fiore.» (Hans Christian Andersen)
  • L'uomo ha bisogno delle favole. Il fascino dei racconti fantastici che lo seduce in millenni, ha il potere di riportarlo alla normalità.... camminando a braccetto con Cenerentola e la Bella addormentata nel bosco, può ritrovare l'identità' perduta e capire meglio la realtà della vita" R. Battaglia
  • Senza la fantasia, senza la capacità di sognare, senza la poesia, siamo solo degli uomini. Con la fantasia e la poesia possiamo invece volare o perlomeno sollevarci da terra quel tanto che basta per sentirci qualcosa di più.

  • Noi non vediamo il mondo come è, vediamo il mondo come noi siamo. Talmud ebraico
  • Ognuno ha il mondo che si merita. Io forse ho capito che il mio è questo qua. Ha di strano che è normale. A. Baricco
  • I bambini hanno bisogno di raccontare favole quando qualcosa risulta troppo difficile da accettare. Francoise Dolto

  • Annunci

Se la corda è lunga…

Se la corda è lunga l’aquilone volerà in alto. (proverbio cinese)

Annunci

Heal the world

Heal the world

There’s A Place In
Your Heart
And I Know That It Is Love
And This Place Could
Be Much
Brighter Than Tomorrow
And If You Really Try
You’ll Find There’s No Need
To Cry
In This Place You’ll Feel
There’s No Hurt Or Sorrow

There Are Ways
To Get There
If You Care Enough
For The Living
Make A Little Space
Make A Better Place…

Heal The World
Make It A Better Place
For You And For Me
And The Entire Human Race

C’é un posto nel tuo cuore
io so che é amore
e quel posto può essere molto
più luminoso di ieri
se tu provi veramente
scoprirai che non c’é bisogno di piangere
in questo posto lo sentirai
non ci sono pene ne sofferenza
ci sono modi per arrivarci
se ti prendi cura abbastanza della vita
crea un piccolo spazio, crea uno spazio migliore
guarisci il mondo
crea un posto migliore
per te, per me e per l’umanità intera

Crepes Suzette

100 gr di farina/ 1 uovo intero e 1 tuorlo/ 250 ml di latte/ 30 gr di burro/ 1 pizzico di sale fino/ 500 gr di arance/ il succo di un limone/ 80 gr di zucchero/ 50 gr di burro/ 1/2 bicchiere di liquore all’arancia

Fare le 12 crespelle: impastare la farina con l’uovo e il tuorlo, aggiungere il latte freddo, il sale e un cucchiaio di burro fuso. La pastella deve risultare liscia e senza grumi. Farla riposare per 30 minuti. Sciogliere il rimanente burro in un padellino di 18/20 cm di diametro e cuocere le crepes versando 1/2 mestolo di pastella nel padellino. Cuociono solo un minuto per parte e non devono colorire troppo. Farne altre 11. In un pentolino far bollire 1/2 litro d’acqua. Tagliare a julienne la parte arancione delle bucce delle arance e cuocerle per 3 minuti. Ripetere l’operazione per altre 2 volte cambiando ogni volta l’acqua: questo serve per far perdere l’amaro alle bucce. Unire il succo del limone e quello delle arance e filtrarli con un colino. In una padella mettere 6 cucchiai di zucchero e 50 gr di burro e farlo un po’ caramellare, unire il succo filtrato, bollire per 3 minuti poi aggiungere i filetti d’arancia e cuocere per altri 3 minuti, poi aggiungere il liquore. Mettere nella padella una crepe alla volta perchè si insaporisca, piegarla in 4 e metterla su un piatto da portata. Fare allo stesso modo con le altre 11 crespelle. Versarci sopra il fondo di cottura, spolverare con un po’ di zucchero e passare sotto il grill. Scaldare 3 cucchiai di brandy con un po’ d’alcool da liquori e versarlo sulle crespelle. Dare fuoco con un fiammifero e servire il piatto fiammeggiante.

Cantine Aperte

Cantine Aperte, è l’evento più importante che si svolge in Italia con protagonista il vino, la sua gente e i suoi territori. Da ben 17 anni, nell’ultima domenica di maggio, le cantine socie del Movimento Turismo del Vino aprono le proprie porte al pubblico, favorendo un contatto diretto con gli appassionati del vino. L’interesse verso l’evento è cresciuto notevolmente di anno in anno ed ha attirato sempre più l’attenzione di turisti e residenti, incuriositi dalla manifestazione ma soprattutto desiderosi di fare un’esperienza di grande valore culturale e umano. Per maggiori informazioni visita il sito http://www.movimentoturismovino.it