• ❤ Sarah ❤

  • “Dite: E’ faticoso frequentare i bambini. Avete ragione. Poi aggiungete: perché bisogna mettersi al loro livello, abbassarsi, inclinarsi, curvarsi, farsi piccoli. Ora avete torto. Non è questo che più stanca. E’ piuttosto il fatto di essere obbligati a innalzarsi fino all’altezza dei loro sentimenti. Tirarsi, allungarsi, alzarsi sulla punta dei piedi. Per non ferirli”. Janusz Korczack
  • Articoli Recenti

  • Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato a discrezione delle autrici e comunque non sistematicamente. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Molte immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi che si provvederà alla loro pronta rimozione. Grazie
  • Tag

  • Categorie

  • Post più letti

  • Commenti recenti

    Sara con l'acca su Mobile bar in vendita
    Carlo su Mobile bar in vendita
    matteo su Mobile bar in vendita
  • «Limitarsi a vivere non è abbastanza. C’è bisogno anche del sole, della libertà e di un piccolo fiore.» (Hans Christian Andersen)
  • L'uomo ha bisogno delle favole. Il fascino dei racconti fantastici che lo seduce in millenni, ha il potere di riportarlo alla normalità.... camminando a braccetto con Cenerentola e la Bella addormentata nel bosco, può ritrovare l'identità' perduta e capire meglio la realtà della vita" R. Battaglia
  • Senza la fantasia, senza la capacità di sognare, senza la poesia, siamo solo degli uomini. Con la fantasia e la poesia possiamo invece volare o perlomeno sollevarci da terra quel tanto che basta per sentirci qualcosa di più.

  • Noi non vediamo il mondo come è, vediamo il mondo come noi siamo. Talmud ebraico
  • Ognuno ha il mondo che si merita. Io forse ho capito che il mio è questo qua. Ha di strano che è normale. A. Baricco
  • I bambini hanno bisogno di raccontare favole quando qualcosa risulta troppo difficile da accettare. Francoise Dolto

  • Annunci

week-end di primavera

È primavera. Le giornate iniziano a riscaldarsi, la natura si risveglia e persino il mare cambia colore. Un weekend di aprile può essere l’occasione per un’escursione in barca molto speciale: binocolo alla mano, si parte alle tracce di balene e delfini per una giornata all’insegna del “whale watching” . I periodi migliori per l’avvistamento dei cetacei sono la primavera e l’autunno quando le coste sono meno trafficate, poi, se il mare è calmo permetterà di scorgere più facilmente i movimenti sull’acqua e localizzare così i nostri amici delfini. In Sicilia ad occuparsene è L’Aeolian Dolphin Research (www.aeoliandolphin.com) un’associazione culturale che si occupa dello studio dei cetacei che popolano le acque che vanno dalle coste messinesi fino le Eolie. In barca c’è pure la possibilità di ascoltare con le proprie orecchie “la voce” dei cetacei grazie alla presenza di un idrofono.

Annunci

Ricordi…

Ricordi… che cosa è il ricordo? hai talmente tante cose da dire che non sai neanche da dove cominciare. Se si ci ferma un attimo e ci si lascia andare vengono in mente tate cose, ricordi, emozioni. E’ un’immersione in un passato troppo spesso dimenticato e appiattito ormai dal modo che abbiamo di intendere il tempo: Il Ricordo è un modo di incontrarsi (Gibran).


Bambino P.Turci

Bambino / Armato e disarmato in una foto / Senza felicità / Sfogliato e impaginato in questa vita/ sola / Che non ti guarirà / Crescerò e sarò un po’ più uomo /ancora / Un’altra guerra mi cullerà / Crescerò combatterò questa paura / Che ora mi libera / Milioni / sono i bambini stanchi e soli in una notte di macchine / Milioni tirano bombe a mano ai loro cuori ma senza piangere /  (rit) Ragazzini corrono sui muri neri di città Sanno tutto dell’amore che si prende  e non si dà  Sanno vendere il silenzio e il male  La loro poca libertà Vendono polvere bianca ai nostri anni E alla pietà Bambini, bambini Bambino / In un barattolo è rinchiuso un seme / Come una bibita / Lo sai che ogni tua lacrima futura ha / un prezzo / Come la musica / Io non so quale bambino questa sera / Aprirà ferite e immagini / Aprirà / Le porte chiuse e una frontiera / In questa terra di uomini / Terra di uomini.. oh bambino / Qual è la piazza in Buenos Aires dove tradirono / Tuo padre il suo passato assassinato / Desapareçidos / (rit) / Armato e disarmato in una foto senza felicità / Sfogliato e impaginato in questa vita sola / Che ti sorriderà