• ❤ Sarah ❤

  • “Dite: E’ faticoso frequentare i bambini. Avete ragione. Poi aggiungete: perché bisogna mettersi al loro livello, abbassarsi, inclinarsi, curvarsi, farsi piccoli. Ora avete torto. Non è questo che più stanca. E’ piuttosto il fatto di essere obbligati a innalzarsi fino all’altezza dei loro sentimenti. Tirarsi, allungarsi, alzarsi sulla punta dei piedi. Per non ferirli”. Janusz Korczack
  • Articoli Recenti

  • Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato a discrezione delle autrici e comunque non sistematicamente. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Molte immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi che si provvederà alla loro pronta rimozione. Grazie
  • Tag

  • Categorie

  • Post più letti

  • Commenti recenti

    Sara con l'acca su Mobile bar in vendita
    Carlo su Mobile bar in vendita
    matteo su Mobile bar in vendita
  • «Limitarsi a vivere non è abbastanza. C’è bisogno anche del sole, della libertà e di un piccolo fiore.» (Hans Christian Andersen)
  • L'uomo ha bisogno delle favole. Il fascino dei racconti fantastici che lo seduce in millenni, ha il potere di riportarlo alla normalità.... camminando a braccetto con Cenerentola e la Bella addormentata nel bosco, può ritrovare l'identità' perduta e capire meglio la realtà della vita" R. Battaglia
  • Senza la fantasia, senza la capacità di sognare, senza la poesia, siamo solo degli uomini. Con la fantasia e la poesia possiamo invece volare o perlomeno sollevarci da terra quel tanto che basta per sentirci qualcosa di più.

  • Noi non vediamo il mondo come è, vediamo il mondo come noi siamo. Talmud ebraico
  • Ognuno ha il mondo che si merita. Io forse ho capito che il mio è questo qua. Ha di strano che è normale. A. Baricco
  • I bambini hanno bisogno di raccontare favole quando qualcosa risulta troppo difficile da accettare. Francoise Dolto

  • Annunci

O Caderno…

Sou eu que vou seguir você
Do primeiro rabisco
Até o be-a-bá.
Em todos os desenhos
Coloridos vou estar
A casa, a montanha
Duas nuvens no céu
E um sol a sorrir no papel…

Sou eu que vou ser seu colega
Seus problemas ajudar a resolver
Te acompanhar nas provas
Bimestrais, você vai ver
Serei, de você, confidente fiel
Se seu pranto molhar meu papel…

Sou eu que vou ser seu amigo
Vou lhe dar abrigo
Se você quiser
Quando surgirem
Seus primeiros raios de mulher
A vida se abrirá
Num feroz carrossel
E você vai rasgar meu papel…

O que está escrito em mim
Comigo ficará guardado
Se lhe dá prazer
A vida segue sempre em frente
O que se há de fazer…

Só peço, à você
Um favor, se puder
Não me esqueça
Num canto qualquer…

Guardate il video!

Annunci

Quale sport?!

Nuoto o karate? Danza o pallavolo? Calcio o basket? Tennis o pattinaggio? Perché se far fare sport ai figli è diventato un imperativo categorico più difficile è scegliere quello giusto. Lo sport giusto è quello che piace al bambino. Quello che lo fa divertire, quello che gli piace! Quando il bambino è piccolo è fondamentale la componente ludica dello sport. Se poi un bambino timido viene indirizzato a uno sport di squadra che lo aiuti ad aprirsi e socializzare, tanto meglio. Ma è lui a dover scegliere – nei limiti del possibile – che attività praticare. Anche un piccolo asmatico – naturalmente in casi medio-lievi e non gravi – deve sentirsi libero di scegliere: è vero che il suo problema può essere limitante, ma basta essere preparati. Ogni sport, se fatto con criterio, concorre a una crescita armoniosa. Ma, più di ogni altra cosa, praticarlo è fondamentale per l’impostazione della vita del bambino, che deve sapere che c’è un momento per fare attività fisica nella sua giornata, nella sua settimana. Il movimento deve diventare fin da piccoli un’abitudine, uno stile di vita: solo così si può prevenire l’obesità infantile e, in futuro, ipertensione e altri problemi.

giornata del rene

La Giornata del Rene si celebra annualmente in tutto il mondo e si pone l’obiettivo di aumentare l’attenzione nei confronti del danno renale cronico e della importante patologia cardiovascolare ad esso associata e di sottolineare la necessità di diagnosi precoce e prevenzione delle malattie renali. Oggi a Palermo, in piazza Castelnuovo, dalle 10 alle 18, in collaborazione con la Croce Rossa Italiana e con gli studenti della facoltà di Medicina, gratuitamente, sarà misurata la pressione arteriosa, sarà controllato il peso corporeo, saranno effettuati gli esami delle urine e consegnati i risultati con eventuali indicazioni. 

11 marzo 2010

Giornata Mondiale della Gioventù

Quest’anno ricorre il 25° della prima GMG celebrata a Roma nel 1985 e il 10° anniversario della GMG di Tor Vergata. A tale scopo il prossimo 25 marzo dalle 19 alle 21,30, giovedì precedente la Domenica delle Palme, il Papa incontrerà in Piazza San Pietro i giovani per questo speciale evento di festa e di preghiera.